le blog ...

 Ogni giorno una novità ... Clicca QUI

da non perdere !



lettera d'amore all'italia !

Des images magnifiques commentées par l'acteur Pier Francesco Favino d'après le texte de Guido Piovene "Viaggio in Italia "

Alcune bellezze toccano fuori d'Italia un grado più estremo: immensi fiumi, immensi laghi, foreste, ghiacci, pianure, fioriture lussureggianti, scogliere drammatiche. La specialità dell'Italia è che tutte queste bellezze diverse e contrastanti, le quali si dispiegano ad una ad una sulla superficie terrestre, vi sono rappresentate in un compendio che, come un prisma, riflette, in breve spazio, nelle sue molte facce tutto il resto del mondo.

Si direbbe che una divinità capricciosa, dopo aver frantumato il mondo, ne abbia radunato qui, scegliendoli da ogni parte, ingenti frammenti. Tanti elementi eterogenei però sono in Italia dosati,equilibrati, armonizzati insieme con la stessa cura con cui un artista armonizza le diverse influenze e le annotazioni dal vero.

La stessa natura, perciò, nasce come un'opera d'arte e sembra obbedire a una regola di composizione artistica. Si presenta già composta in paesaggio. La lunga opera dell'uomo ha reso questa associazione di arte e di natura ancora più stretta. E qui intendo per arte tutto ciò che l'uomo ha fatto, da una cattedrale a una coltivazione; una natura che è già arte per sé e l'arte sovrapposta da un'opera umana non si distinguono, in Italia. Anche l'arte è paesaggio ovunque in modo inseparabile

Il paesaggio italiano è stato riprodotto da così tanti artisti che ormai ci è impossibile separare ciò che vediamo con i nostri occhi e con i loro.

La campagna veneta è fatta di tanti quadri di Tiziano o del  Veronese. La campagna toscana di tanti Paolo Uccello o Pier della Francesca. Non esiste in Italia uno spazio che l'uomo non abbia già acquisito e introdotto nei suoi ricordi prima ancora di averlo visto. E dal quale, perciò, l'uomo non ci venga incontro.

Non esiste un'altura anonima. Tutto è umanizzato, tutto ha un nome e il nome si collega a un evento storico, a una leggenda, a un mito. A questo si deve se il popolo d'Italia è imbevuto d'arte anche più degli altri popoli europei, tutti imbevuti d'arte. La strada e la piazza Italiana sono teatri e tutti attori di se stessi.

 

 


il turismo delle radici

Viaggiare verso il paese degli antenati e conoscere le radici della propria famiglia attraverso l’arte, la gastronomia e la cultura è il sogno di molti discendenti italiani residenti all’estero.

“Guida alle Radici Italiane. Un viaggio sulle tracce dei tuoi antenati”, una serie di guide turistiche, il cui primo volume è dedicato a Puglia, Basilicata, Abruzzo, Emilia-Romagna.

Il secondo volume, in preparazione per un secondo gruppo di regioni (Calabria, Sicilia, Molise, Lazio e Lombardia), uscirà nel 2021.

PARTECIPA AL SONDAGGIO (in palio tre premi): https://turismo-delle-radici.typeform.com/to/XPgnLR...

In occasione del terzo tavolo di coordinamento sul “Turismo delle Radici”, promosso dalla Direzione Generale per gli Italiani all’Estero delMinistero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, è stato illustrato il progetto di ricerca, condotto dall’Osservatorio permanente sulle Radici Italiane (ORI) dell’Associazione AsSud, intitolato “Scoprirsi italiani: i viaggi delle radici in Italia”. Il progetto si propone come strumento utile per ricostruire l’identikit del viaggiatore delle radici, attraverso la somministrazione di un questionario anonimo, che permetta di indagare in profondità i risvolti antropologici ma anche economici che il fenomeno porta con sé. Pertanto, ringraziando di cuore tutti coloro i quali vorranno dedicarci un po’ del loro tempo, qui di seguito il link del questionario con l’invito a compilarlo sino in fondo con attenzione:

https://turismo-delle-radici.typeform.com/to/XPgnLR...

A conclusione della ricerca, quanti avranno compilato per intero il questionario, parteciperanno all’estrazione di 3 premi. L’estrazione sarà trasmessa in diretta online.

I premi in palio sono:

1) Buono viaggio del valore di Euro 600 da utilizzare negli anni 2021 e 2022;

2) Una cesta di prodotti tipici italiani del valore di Euro 200 che sarà consegnata direttamente a casa del vincitore;

3) Una cesta di prodotti tipici del valore di Euro 100 che sarà consegnata direttamente a casa del vincitore.

Télécharger
GUIDA_ALLE_RADICI_ITALIANE_IT_EN.pdf
Document Adobe Acrobat 48.1 MB


venezia 1600 anni - auguri !

Si vous aimez Venise qui célèbre en ce moment son 1600ème anniversaire, regardez l'émission de la RAI consacrée à cet évènement ICI ! 


padova

Padova, una città la cui origine si perde nella notte dei tempi. La leggenda narra infatti che un esule di Troia, Antenore, risalì le coste dell’Adriatico e dopo essersi addentrato nella foce del Brenta, trovò un luogo fertile e protetto dove fondò la città.  Ma Padova ha lasciato un segno del suo passaggio in tutte le epoche, dai romani a Sant'Antonio, passando per Giotto e Galileo Galilei : arte, religione e scienza. Se ne ritrova traccia nei suoi meravigliosi monumenti dalla Basilica di Sant’Antonio alla cappella degli Scrovegni. E poi tutto intorno ville, giardini storici e terme. Insomma, una storia e una bellezza millenaria che aspetta solo di essere raccontata.

Regardez sur RAI Play l'émission qui est consacrée à la ville de Padoue : Clicca QUI 



l'accademia della crusca

 Académie littéraire fondée le 25 mars 1583 et officiellement  inaugurée deux années plus tard, l'Accademia della Crusca a son siège villa Medicea di Castello à Florence. C'est la plus ancienne académie linguistique du monde ! Elle comprend 15 membres principaux dont 6 au moins se doivent de résider à Florence. En 1612 naît son premier Vocabolario, réédité et enrichi ... Mais pourquoi "Crusca" (qui signifie son, enveloppe du grain) ? Parce que son but est de séparer les impuretés de la fine fleur de la langue et son emblème est l'instrument qui permet de séparer le son de la farine !

Pour en savoir plus, je vous invite à lire cet article en italien : Clicca QUI  et surtout à consulter le site de l'Accademia ainsi que VIVIT, il portale dell'italiano nel mondo ...

 



cycle de films Pasolini, pasoliniennes, pasoliniens !

Du 1er au 15 avril, ne ratez pas le cycle de films Pasolini, Pasoliniennes, Pasoliniens ! (en ligne et gratuit) organisé par La Cinémathèque du documentaire à la Bpi en partenariat avec l'Institut culturel italien. Les inscriptions pour les séances sont ouvertes ICI


italiana, lingua, cultura, creatività

Depuis quelques jours, la Farnesina a mis en ligne un nouveau portail dédié à la langue, la culture et la créativité italiennes : ITALIANA ... Cliquez sur l'image ci-dessous "ITALIANA" pour y accéder. En italien et en anglais vous découvrirez : articles, musiques, vidéos ... consacrés au Bel Paese. N'hésitez pas également à parcourir la chaîne VIMEO ITALIANA



IL calcio  : quimper-italia

le ragazze !

Duel d'idées - Nos filles ont la tête sur les épaules ! Durant les prochaines semaines, nous vous proposons une animation sous forme d'un "duel "et "confrontation d'idées" sur une base d'une vingtaine de questions. L'objectif est de vous faire découvrir les joueuses qui composent notre collectif et ainsi d'apprendre à les connaître un peu mieux. ... la suite sur la page Facebook des Féminines du Quimper Italia  

 Pour se tenir informé de l'actualité du club de l'Amicale, visitez sans modération le site Quimper-Italia Calcio clic



procida capitale italiana della cultura 2022

Image gratuite Pixabay

Procida (quatre kilomètres carrés,  10 400 habitants),  la plus petite île du golfe de Naples, à mi chemin entre Ischia et la terre ferme,  a été désignée capitale italienne de la culture 2022.

Pour en savoir plus sur cette île, lisez cet article de Géo en ligne et consultez le blog Italie, chroniques ... Bonne balade !



per sorridere un po' !

italiani al volante !



viva rodari !

À l’occasion du centenaire de la naissance de Gianni Rodari et de la publication en français de son "Livre des erreurs"   éditions Ypsilon, l'Institut culturel italien de Paris nous offre "Le livre des erreurs" lu par Denis Lavant en six épisodes à écouter tous les mercredis jusqu’au 31 mars 2021, via la plateforme SoundCloud.

Une co-production de l’Institut culturel italien de Paris et des éditions Ypsilon avec le soutien du Ministère italien des Affaires Étrangères et de la Coopération Internationale.

Avec l’aimable autorisation de Paola Rodari & Piergiorgio Nicolazzini Literary Agency (PNLA) et des éditions Ypsilon 

et en italien ...



viva dante  700 - 1321-2021



L'Ambasciata d'Italia in Francia ha il piacere di comunicare che è online una pagina Facebook che raccoglierà tutti gli eventi, virtuali e in presenza, organizzati dalle Istituzioni italiane in Francia per celebrare il 700 anniversario della morte di Dante Alighieri.

Le iniziative sono realizzate in collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura di Lione, Marsiglia, Parigi e Strasburgo e con i Consolati Generali di Lione, Marisiglia, Metz, Nizza e Parigi.


Un documentaire sur la vie de Dante de la RAI commenté par l'historien Alessandro Barbero, pour le visionner, cliquez sur la photo ...

À Ravenne, coup d’envoi des célébrations de l’année dantesque. Le 700e anniversaire de la mort de Dante Alighieri sera célébré en 2020 - 2021 à Ravenne et dans plusieurs villes italiennes.

Durante degli Alighieri, dit Dante est né à Florence en 1265 et mort à Ravenne le 14 septembre 1321. 

Pour vous tenir informés des diverses manifestations, suivez ce site dédié : 700- Viva Dante

In occasione del settimo centenario dalla scomparsa del poeta Dante Alighieri, l'Istituto Italiano di Cultura di Parigi è felice di presentare l'audiolibro edito da Emons Audiolibri : Dalla selva oscura al Paradiso - Un percorso nella Divina Commedia di Dante Alighieri in trentatré lingue, un progetto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in compartecipazione con il Comune di Ravenna e in collaborazione con il Teatro delle Albe/Ravenna Teatro. 

``Extraits à écouter en italien et en français 



musica !

WEB RADIO DE L'ASSOCIATION API DE CHAMBERY 


Aldemo Forniaciari detto "Zucchero", pour en savoir plus ... Clicca qui et ICI


galateo (bonnes manières) a tavola !

cos'è il galateo

La parola galateo, così come il suo significato, traggono la loro origine dall’opera scritta da Giovanni Della Casa, pubblicata postuma nel 1558 e intitolata, appunto, Galateo overo de’ costumi.

In questo trattato, che ha la forma di un dialogo platonico tra l’autore stesso e il giovane nipote Annibale, il monsignore parla di tutte le buone usanze, le norme sino a quel momento non scritte sul comportamento e sui costumi che un uomo della sua classe doveva seguire.

Sito Galateo italiano  e sito Accademia Italiana Galateo



la barzelletta della domenica

Un giorno una donna dice al marito:

“Caro, sono passati 15 anni di matrimonio e se potessi tornare indietro nel tempo e fossi di nuovo sola, sai con chi mi sposerei?”

“No, con chi?” chiede il marito.

“Con te, tesoro!”

“Questo è quello che credi tu !!!”

Due amici passeggiano tranquillamente per la strada quando ad un tratto sentono delle grida. Si avvicinano al luogo da dove arrivano e vedono che in una terrazza un uomo sta tentando di fare cadere una donna che è disperatamente aggrappata al cornicione e nel frattempo grida: "Aiuto !". 

Immediatamente i due passanti cominciano a gridare : "Assassino, disgraziato, smettila che l'ammazzi". 

L'uomo sul terrazzo si ferma e risponde: "Questa è mia suocera, e la voglio ammazzare".

 Al che i due amici si guardano ed uno dei due dice all'altro: "Guarda quella arpia come resiste".

Lezione di Storia : (la maestra parla del Medioevo) e Pierino come al solito, durante le lezione è sulle nuvole e dice ad alta voce: “Certo che sarebbe stato bello vivere nel Medioevo…” la maestra chiede: “Perché?” e Pierino: “ 1000 anni di storia in meno da studiare!!!”

Qual è la differenza tra un paio di scarpe troppo strette e i parenti ?

Nessuna: tutte e due fanno male !

Università. Esame di Fisica.

Si presenta il primo studente. Il professore: "Sei in treno in uno scompartimento. Fa caldo. Che fai?". "Apro il finestrino". "Bravo! Calcola la variazione di Entropia". "Ma come? Mi servirebbe qualche dato in più...". "Non lo sai? No? Va bene, vai". Il primo viene sbattuto fuori. Arriva il secondo, poi il terzo, il quarto e il professore fa la stessa domanda con lo stesso risultato.

Arriva l'ultimo studente: "Sei in treno, in uno scompartimento. Fa Caldo. Che fai?". "Mi tolgo la giacca". "Sì, ok, ma fa ancora caldo, che fai?". "Mi allento la cravatta". "Ma fa ancora caldo. Che fai?". "Mi sbottono la camicia". "Sì, ma fa ancora tanto caldo. Che fai?". "Senta, professore, può fare quanto caldo vuole, ma io quel cazzo di finestrino non lo apro"!

Il padrone di un cane parla con un amico e dice:

“Il mio cane è così pigro che quando ha voglia di andare a fare una passeggiata,  invece  di portarmi il guinzaglio mi porta le chiavi della macchina !”

La virgola :

Ho mangiato nonna !     Ho mangiato, nonna !   Ricorda : la virgola ha salvato la vita della nonna  ;-)

Dottore !

Dottore, voglio vivere 100 anni

Fuma ?

No

Beve ?

No

Fa molto sesso ?

No

Mangia molta Nutella ?

No 

E perché vuole vivere così tanto ?


A scuola un bambino confida al suo compagno di banco:

- Sono un po' preoccupato! Mia madre ha comprato un nuovo cappotto e ha buttato via il vecchio, mio padre ha comprato una nuova auto e ha rottamato la vecchia.

Al che, il compagno gli domanda:

- Beh, e perché sei preoccupato?

Ed il bambino risponde:

- Li ho sentiti dire che vogliono un altro figlio!!!

Un carabiniere alla biglietteria dei treni.

“Un biglietto per Reggio, per piacere”

“Reggio Emilia o Reggio Calabria?”

Ci pensa un po’ e poi fa: "Mah, è lo stesso. Tanto mi vengono a prendere alla stazione !” 

Su un aereo in volo sull’Atlantico si sente l’altoparlante :

“Attenzione ! Qui è il comandante che parla. Stiamo sorvolando l’Oceano a 33 mila piedi. Il tempo è brutto e minaccia ghiaccio sulle ali.

Se osservate attraverso gli oblò alla vostra destra, noterete l’alettone incrostato che sta per staccarsi. Se osservate attraverso gli oblò di sinistra vedrete il motore in fiamme.

Se, in fine avrete la bontà di guardare in basso, vedrete un puntino arancione in mezzo all’oceano : quello è il canotto del vostro comandante che vi saluta e vi augura tanta tanta fortuna ...”

L’incidente :

Un medico ed un avvocato si scontrano con le loro auto, passando entrambi con il semaforo lampeggiante. Escono illesi, ma il medico è particolarmente scosso dal colpo subito. Allora, l'avvocato, gentilmente gli porge una bottiglia di liquore per farlo riprendere.

Il medico beve e ringrazia, poi dice :

Ora beva anche Lei, per tirarsi su !

E l'avvocato :

Si, certo, dopo che sarà arrivata la polizia municipale con l'etilometro ...


parole parole parole ...

male parole, parolacce in cucina


Repubblica Tv - Perché l'italiano è meraviglioso ? Corrado Augias, giornalista e scrittore italiano

Perché l'italiano è meraviglioso? "Perché la nostra lingua ha una caratteristica unica : prima che la penisola venisse unita politicamente, era già un elemento di identità. Studiare la lingua italiana significa quindi confrontarsi con la politica e la storia dell'Italia"

 


Parole - proverbi - modi di dire  italiani

Immersif, culturel et décalé. Tel est le dico strano : un podcast qui vous propose de plonger dans la culture italo-romaine en partant des mots. Ceux du quotidien que les Romains répètent à l'envi, et qu'une oreille un peu attentive se réjouit d'entendre car ils ne se contentent pas d'exprimer une idée. Ils révèlent une mentalité, un mode de vie, et nous introduisent dans un autre monde...

Visitez la page Facebook In Situ !

Sur l'excellent site Altritaliani.net, une rubrique à découvrir : "L'appunto mensile di Alberto Toscano", billet d'humeur du célèbre journaliste italien.

Alberto Toscano, docteur en Sciences politiques de l’Université de Milan est journaliste depuis 1975 et correspondant de la presse italienne à Paris depuis 1986. Depuis 1999, il anime à Paris le Club de la presse européenne. Parmi ses livres, "Sacrés Italiens" , "Gino Bartali, un vélo contre la barbarie nazie'"

 



raffaello

et 10 choses que vous ne saviez pas sur Raphaël ... à découvrir ici !




michelangelo le film

Pour patienter jusqu'à la  réouverture des cinémas, un entretien sur France Culture avec le réalisateur du film "Michel -Ange, Il Peccato", Andreï Konchalovsky.

 

"Michel-Ange était comme un clochard, il ne changeait jamais ses souliers. Il me rappelle les poètes Beatnik des années 1960 comme Bukowski ou Ginsburg, il est très moderne finalement. J'ai voulu plonger dans la mentalité d’un homme de la Renaissance, qui était extrêmement superstitieux, convaincu de la présence de Dieu, et par conséquent de la présence du diable..."